domenica 18 settembre 2016

Comprare una PS4 se si ha già un PC: si o no?

Dopo l'annuncio della nuova PS4 Pro e della sfilza di titoli proposti all'E3, Sony è riuscita a stuzzicarmi e a farmi ponderare un eventuale acquisto futuro. Ma vale davvero la pena acquistare una console, se già si possiede un PC? Vediamolo insieme.




 




Lo ammetto, non sono sempre stato un accanito giocatore PC come lo sono ora. Diciamo che adesso è più per convenienza che per altro. Con Steam e gli altri store online che offrono sconti esorbitanti i giochi costano molto meno e, di solito, sono anche graficamente migliori (nonchè moddabili). Un tempo era diverso però. Un tempo avere una console, oltre a non doversi sbattere troppo a stare dietro a continui aggiornamenti hardware (nuova tendenza per le console attuali), significava anche avere un grandissimo parco titoli esclusivi. E diamine se erano titoli che spaccavano! Ho sempre avuto un PC, giusto per poter giocare quelle poche esclusive che mi interessavano, ma per il resto la mia postazione da gioco consisteva nel mio letto, il mio joypad unticcio e la mia tv a tubo catodico. Oggi è diverso, oggi non sono più le esclusive a farla da padrone, piuttosto le abitudini del videgiocatore. C'è chi adora giocare sul divano, magari su una signora TV a 40 e più pollici, e chi preferisce invece una più intima postazione PC con mouse e tastiera. I giochi, bene o male, sono gli stessi. Tuttavia, ecco che all'E3 di quest'anno Sony ci stupisce con una carrellata di nuove esclusive una dietro l'altra. Che il 2017 sia l'anno in cui si riuscirà a tornare ai vecchi tempi?

 

Cosa abbiamo attualmente

Una piccola premessa: ho scelto proprio PS4 per il semplice motivo che la concorrenza è pressochè morta. Dopo la mossa di Microsoft di voler unificare il mercato PC con quello Xbox (vedi Xbox everywhere), la cara One perderà gran parte delle sue poche esclusive. Nintendo sta per annunciare NX, ma per ora non si sa nulla, e per quanto riguarda WiiU il pensionamento è alle porte. Vediamo invece cosa cambia per PS4, che decisamente è la nostra candidata.
Questo è quello che abbiamo adesso, a livello di esclusive, nel momento in cui usciremo di casa e andremo a comprare una PS4:
Tolte ben tre remaster, che i possessori di PS3 potranno saltare a piè pari, rimangono 9 titoli. Non molto, soprattutto per giustificare un esborso di almeno 300€. C'è da dire che da solo, Uncharted 4, potrebbe giustificare l'esborso. Un capolavoro da non perdere, ma magari in futuro quando sarà uscita la PS4 Pro e i prezzi dell'usato di quella odierna saranno bassi. Che dire del resto: BloodBorne non è per tutti, Infamous è comunque un seguito, Killzone è già bello che vecchio e gli altri non sono stati tutti un successone a livello di critica. Sono comunque tutti buoni giochi e questo già potrebbe giustificarne l'acquisto.
Vediamo cosa ci riserva il futuro.



Quello che verrà (forse)

La speranza c'è, ed è dietro l'angolo. Tra i titoli che non hanno ancora una data e quelli già confermati per l'anno prossimo, vediamo la nostra lista rimpolparsi a dovere:
La cosa si fa decisamente più interessante. Abbiamo aggiunto ai nostri 12 di partenza ben altri 19 titoli per un totale di 31. Non solo abbiamo dei seguiti di tutto rispetto, ma anche dei titoli completamente nuovi. Questo fa ben sperare dopo la sfilza continua di remaster che ci stanno riproponendo (a parte Crash Bandicoot, per quella faccio un bonifico diretto a Sony).
Una menzione d'onore però va a Final Fantasy XV . Per quanto non sia un esclusiva Sony, al momento non è prevista una conversione PC. Essendo un fan della saga ed essendo rimasto abbastanza affascinato dai vari trailer/gameplay, terrò sicuramente conto anche di questo gioco. Ci sarebbe poi anche un altro titolo, ma ormai ho perso le speranze, e oltretutto dovrebbe uscire anche per la One. Parlo del tanto posticipato e mai ufficialmente annunciato Kingdom Hearts 3. Per adesso lasciamolo lì dov'è però, non contiamolo. C'è da tenere presente quello che io chiamo "il caso The Last Guardian". Un titolo inizialmente previsto per PS3, poi annuncianto per PS4 e infine posticipato più volte (l'hanno rifatto di recente, non ho parole). Quindi è possibile che magari alcuni di questi titoli, soprattutto quelli che hanno come data di uscita TBA, vengano posticipati di chissà quanto o addirittura cancellati.



In definitiva

In definitiva diciamo che attualmente, se già si possiede un PC, sconsiglio l'acquisto di una PS4. Sia perchè sicuramente ci sarà un calo di prezzo all'uscita della versione Pro, sia perchè il parco titoli esclusivi non arriva alla decina. Le cose cambiano se si vede la cosa in un'ottica futura, dove le cose si fanno molto interessanti, arrivando a quasi una trentina di titoli esclusivi. Tuttavia, tenendo presente che magari alcuni potrebbero subire ritardi di pubblicazione, valutate l'acquisto solo se i giochi che vi interessano sono usciti o comunque di prossima uscita. Per tutto il resto c'è Steam ;)

1 commento:

  1. Che dire, bel dilemma! Sinceramente io mi trovo in una situazione di "vantaggio", dato che attualmente sono possessore sia della PS4 che di un PC (dotato, ebbene sì, di Steam!). Generalmente appena ho un momento libero e sono a casa, mi metto sul letto a giocare con la PS4, i motivi sono principalmente due: giocare con un 40 pollici è rilassante; la console è meno "macchinosa" che il PC quando si ha poco tempo. In ogni caso cercherò di essere il più imparziale possibile esponendo i miei perché di svago videoludico sia su una piattaforma che l'altra.
    Ma prima di iniziare la disquisizione, una piccola premessa sul genere di videogiochi che personalmente di solito vado cercando: mi piacciono gli action (ma non troppo violenti), i giochi di strategia e quelli punta e clicca. Ogni tanto qualche platform. Unica parentesi sportiva direi PES. Ma soprattutto sono innamorato dei ricordi che hanno allietato la mia gioventù, di quei videogiochi che avevano nell'intento il gameplay o la storia e non la grafica; e qui si va dai cari vecchi sempre di moda Arkanoid e Tetris, a Pitfall e PacMan, da Ecco the Dolphin a Sim City, da Michael Jackson's Moonwalker a Civilization, da Sonic a Earthworm Jim, da Donkey Kong a Crash Bandicoot, da Super Mario a Metal Gear Solid, da Gran Turismo a Tomb Raider, da Mortal Kombat a Ray Man, da Super Pang a Tekken, da Abe a Destruction Derby... una bella lista tutta mescolata per genere, tipo ma, soprattutto piattaforma. E qui veniamo al punto su cui verte la discussione: nonostante io provenga da un mondo prettamente console ed abbia imparato ad apprezzare solo di recente i game da mouse e tastiera (ebbene sì, Sim City, Civilization, The Sims e Broken Sword li ho tutti giocati con gamepad alla mano sulla vecchia Playstation <3), non posso dire che in assoluto la console vinca. Perché certi giochi nascono per essere giocati su PC, non c'è storia che tenga; ci possono pure essere porting ma un bel strategico, per profondità di scelte opzioni preferenze ed intelligenze artificiale, la console se lo sogna. Il PC è più hardcore, la console è più per giocatori casual. Questa non è una regola eh, ma armarsi di tastiera e mouse significa avere tempo e pazienza, afferrare un joypad è veloce e da risultati di appagamento pressochè immediati. Eccezion fatta per certi gioconi AAA (tripla A), che il più delle volte si leggono come esclusive. E qui son pienamente d'accordo con te: se un gioco ti piace ed è esclusiva, vale sempre la pena l'acquisto della console in questione.
    Io personalmente sono sempre stato un grande estimatore di Sony Entertainment e non mi sono perso neanche una console targata PlayStation. E sì, ho giocato a The Last of Us e ad Uncharted 2/3/4. Ma la bavetta che mi esce dalla bocca nell'attesa di Civilization VI non me la toglie nessuno (mi sto trattenendo dal pre-order, sperando che Steam faccia qualche saldo pazzo nel periodo natalizio)! Quindi, per me, tutto dipende dal parco macchine cui si è interessati; acquistare una console a prescidere è una scemenza. Pensare che se si ha un PC la console non serve è una cretinata pure. Ideale sarebbe, non avendo a disposizione un gran budget, avere un PC con un buon hardware e magari una console con qualche anno di vita (motivo uno prezzo più basso e motivo due molti giochi potenzialmente a disposizione). Se devo dire la mia sulla PS4 Pro... per me è una cagata pazzesca! Anche perché il prossimo anno si inizierà già a parlare di PS5, è fisiologico. E poi per avere cosa? 4k a 30 fps? Bah, quando la maggior parte della gente ha a malapena una tv a 1080p. Si chiama consumismo questo. Parlando seriamente, invece, io darei un'occhiata ai nuovi occhialoni VR di Playstation (https://it.wikipedia.org/wiki/PlayStation_VR). Il prezzo è altuccio, tanto quanto la console, o almeno quanto l'avevo pagata io a suo tempo. Ma il futuro sembra andare in quella direzione; quindi, forse, la domanda non è più PS4 o PC, ma... VR o non VR? Questo è il problema!

    RispondiElimina