domenica 7 dicembre 2014

I videgiochi sotto l'albero (Natale 2014)

Il Natale è alle porte ed è quasi ora di scrivere la letterina al vecchio Babbo con la barba bianca per chiedergli i regali che tanto desideriamo.
Lasciate quindi che vi aiuti a decidere quali videogiochi mettere sotto l'albero questo Natale 2014, per voi o per i vostri amici!







Come al solito, un elenco dei dieci titoli che non potete perdervi questo Natale. Si tratta perlopiù di titoli usciti nel quadrimestre finale del 2014 ma solitamente includo titoli usciti nel corso di tutto l'anno.
Una precisazione: dato che sono un giocatore PC (non credo nella "next-gen"), i giochi seguenti sono giocabili tutti anche su PC. Ho quindi volutamente tralasciato le esclusive console.
L'ordine in cui sono trattati è puramente casuale, non ho voluto fare una classifica.
Ecco quindi i dieci videogiochi da comprare/regalare questo Natale:

 

Game of Thrones - A Telltale Game Series

Telltale sta sfornando degli ottimi titoli ultimamente. Dal bellissimo The walking Dead, di cui ormai sono disponibili tutti i capitoli della seconda stagione, a grandi classici come Tales of Adventure Island o anche Back to the future e Jurassik Park. Che amiate le avventure grafiche oppure che siate solamente in cerca di una storia capace di farvi emozionare ed intrattenervi nel periodo natalizio, questi sono i giochi che fanno per voi. Non posso quindi che consigliarvi il primo episodio, appena uscito, della prima stagione della serie che Telltale dedica a Game of Thrones (il trono di spade).
 


South Park: Il Bastone della Verità 

Che siate fan della serie South Park o meno, questo è un gioco che vale la pena di provare. Si tratta di un RPG a turni con meccaniche vecchio stile, come non se ne vedevano da tempo. La particolarità, ovviamente, è l'idiozia e la stupidità delle gag e della trama stessa, che vi faranno crepare dalle risate. Vi dico solo che interpreterete un ebreo in missione a cercare un bastone di legno. La versione console contiene diverse censure ma a noi che importa? Giochiamo su PC apposta!


Wolfenstein: The New Order

Siamo nel 1960, non quello che abbiamo studiato sui libri di storia ma una versione alternativa. Qui, i nazisti hanno vinto la seconda guerra mondiale e stanno dominando il mondo. Voi, dovrete fermarli a suon di pallottole.
Se questo non è bastato a farvi correre a comprarlo, sappiate che si tratta di un FPS old school, con alcune fasi stealth, ispirato al classico Wolfenstein targato iD Software. Da provare!



Dragon Age: Inquisition

Nel caso non lo sapeste, stiamo parlando di BioWare, la software house che ha sfornato titoli come Baldur's Gate, Star Wars KOTOR, Neverwinter Nights e Mass Effect. Questo titolo è il terzo capitolo della saga Dragon Age, di cui vi consiglio caldamente di recuperare il primo (il secondo è un po' meno valido).
Giocabile anche da chi non ha mai provato gli altri, vi troverete di fronte ad un GDR fantasy mastodontico, con la profondità di un Elder Scrolls mista ai classici videogame tratti dal famoso Dungeons and Dragons. Massiccio!!



Far cry 4 

Se avete amato il capitolo precedente della serie, sicuramente amerete anche questo. Uno dei motivi è anche il fatto che non vi sono sostanziali differenze, anche dal punto di vista grafico (che comunque rimane ad alti livelli), rispetto al capitolo tre. Uno shooter semi open world in cui sparare e fal saltare in aria tutto quello che vi passa davanti. E magari anche sopravvivere nella fitta vegetazione.



Grand Theft Auto V

Finalmente dopo una lunga attesa anche i giocatori PC potranno godersi il pluri premiato GTA5. Una visuale in prima persona, 1080p, un nuovo sistema meteo e di illuminazione e una vagonata di contenuti aggiuntivi si sommano a tanti contenuti aggiuntivi come nuove missioni, nuove auto, nuovi filtri e nuovi eventi. 


The Evil Within

Se siete fan dei videogiochi survival horror come i grandi Resident Evil e Silent Hill, dovete assolutamente provare questo titolo. Il creatore, infatti, non è altro che Shinji Mikami, il padre dei primi quattro Resident Evil. Un ritorno alle origini quindi, con meccaniche molto più survival e meno action, arricchito da un'atmosfera horror come non ne vedevamo da anni. Per i più amarcord, come me, la scena ripresa dal primo Resident Evil in cui si vedeva per la prima volta lo zombie nutrirsi di un cadavere per poi girarsi verso di voi, è stata da lacrimuccia. Bisogna però chiudere un occhio dal lato tecnico, in cui vi sono alcuni difetti portati da una realizzazione cross-gen e una conversione non proprio PC (settaggi grafici veramente minimali).



Alien Isolation

Era da parecchi anni ormai che non usciva un degno videogioco del franchise Alien, film di fantascienza del famoso regista Ridley Scott. Ebbene, dopo le recenti delusioni, finalmente pane per i nostri denti! Non vi troverete, tuttavia, di fronte ad un classico shooter. Piuttosto si tratta di un survival, in cui principalmente dovrete nascondervi e trovare il modo di sfuggire agli xenomorfi che non esiteranno a perseguitarvi (o a volte incastrarsi nei muri...). Molto più horror che azione, questo titolo vi catapulterà direttamente nelle atmosfere claustrofobiche e spaziali dei film, inserendosi temporalmente tra il primo e il secondo Alien.



La terra di mezzo: L'Ombra di Mordor

Ambientato subito dopo gli eventi dello Hobbit e prima della trilogia del Signore degli Anelli, questo action/rpg dalle meccaniche molto simili ad Assassin's creed riesce ad accontentare anche i fan più scettici. Il punto di forza, che lo rende differente dai soliti brand, è la possibilità di controllare le menti degli orchi, in modo da plagiarli al proprio volere, causare rivolte interne e uccidersi a vicenda. Non si tratterà quindi del solito uccidi a destra e a manca ma si potranno portare attacchi molto più pensati, eliminare i capi più pericolosi ed conquistare intere fortezze in maniera più stealth.




Child of Light

The last but not the least, dicono gli inglesi. L'ultimo ma non il meno importante. Questo piccolo lavoro artistico merita sicuramente uno sguardo. Si tratta di un jrpg di casa Ubisoft con meccaniche classiche e a scorrimento orizzontale a due dimensioni. Piuttosto breve, da gustarsi giusto giusto nella pausa tra un titolo e l'altro, non si può non amare l'artisticità di questo gioco. Sarò io che ho visto troppi cartoni Disney, però già solo il trailer ha saputo trasmettermi qualcosa. Vi consiglio di darci un'occhiata.



Con questo è tutto!
Spero di avervi aiutato nella scelta dei doni da mettere sotto l'albero questo Natale. Su su, prendete carta e penna e iniziate a scrivere:
"Caro Babbo Natale, quest'anno vorrei...".
Ricordatevi di scrivergli che il Malo è stato tanto buono da consigliarvi tanti bei giochi! Che se no mi porta il carbone!

Nessun commento:

Posta un commento