martedì 22 maggio 2012

[GUIDA] Risolvere il problema delle 4 partizioni primarie

Oggi vediamo uno dei modi per risolvere il problema delle 4 partizioni primarie sui pc HP.
Ho notato che in rete c'è molta gente che ha avuto il mio stesso problema, ossia possiede un pc HP e non riesce ad installare un  nuovo sistema operativo dato che ha già tutte le quattro partizioni primarie assegnate.







Un Hard Disk può contenere al massimo 4 partizioni primarie più delle partizioni logiche, che sono delle sottopartizioni che permettono di andare oltre al limite di 4. I pc HP hanno di default 4 partizioni primarie impostate di fabbrica:
Partition           filesystem          label         
/dev/sda/1               ntfs         SYSTEM   
/dev/sda/2               ntfs        WINDOWS      
/dev/sda/3               ntfs       RECOVERY    
/dev/sda/4              fat32      HP_TOOLS     

La partizione SYSTEM è una partizione essenziale per il funzionamento di Windows 7, in quanto contiene dei file di avvio, meglio non toccarla. Poi vediamo la partizione di windows contenente i vostri dati e il sistema operativo. Di sequito, RECOVERY contiene tutto quello che serve per effettuare il ripristino di windows e riportarlo ad impostazioni di fabbrica in caso di guasto. Un tempo (parlo di windows XP) invece di questa partizione era presente, dentro alla confezione con il pc, il cd di windows con cui effettuare ripristino e installazione. L'ultima, HP_TOOLS, contiene degli strumenti per accedere al bios direttamente da Windows (cosa utile ai non esperti ma se ne può fre a meno).
NOTA: vi ricordo che se volete portare il pc in riparazione, per far si che la garanzia sia ancora valida il pc deve avere tutte e 4 queste partizioni. Qualunue operazione decidiate di fare, fate il BACKUP!

Il mio metodo consiste semplicemente nel creare un backup della partizione HP_TOOLS, dato che questa non serve praticamente a nulla, ed eliminarla. Dato che questa partizione occupa solamente 100MB, circa, si può tranquillamente comprimere e tenere su disco o salvare su chiavetta (soluzione di backup ottimale). Nel momento in cui si necessiterà di tale partizione basterà farne il ripristino di backup.
Vediamo quindi come fare.

I programmi necessari per compiere il nostro lavoro sono 2:
- SelfImage
- EaseUS partition master home edition
entrambi gratuiti e scaricabili facilmente.

Ho letto in rete che basta usare EaseUS per trasformare una partizione primaria in logica (a patto che non sia di boot). Ci basterebbe quindi trasformare HP_TOOLS in logica e il gioco sarebbe fatto. Peccato che, a me, non funzioni per niente. Nel caso magari voi provate questo metodo e se non vi funziona continuate a leggere la mia guida.

Dopo aver installato entrambi i software avviamo EaseUS in modalità amministratore (click con il destro sull'icona e "Esegui come amministratore") e dovremmo trovarci di fronte ad una situazione simile a questa:

La prima cosa da fare è creare lo spazio per il nuovo sistema operativo.
Andremo quindi a ridimensionare la partizione di windows, rubandole un po' di spazio. Io ad esempio ho usato circa 20GB. Per fare ciò selezioniamo la partizione di windows e nella parte inferiore dello schermo trasciniamo la barra verso sinistra di quanto vogliamo ridimensionare. 
Fatto ciò applichiamo l'operazione e riavviamo il pc per fare in modo che avvenga il tutto.

Dopo il riavvio aprite di nuovo EaseUS e dovreste trovarvi il nuovo spazio libero non allocato e non allocabile, dato che si dispone già di 4 partizioni primarie. Ora, sempre tenendo aperto EaseUS (importante perchè altrimenti può capitare che SelfImage non veda correttamente le partizioni) avviate SelfImage come amministratore:


SelfImage è in grado di trasformare una partizione in un file di backup (anche compresso) e viceversa. Quindi l'input e l'output varieranno a seconda di cosa si deve fare. Come input selezioniamo "Drive" e andiamo a scegliere la partizione HP_TOOLS, che però non avrà questo nome ma sarà facilmente riconoscibile poichè ha un peso di circa 103MB. Altrimenti usate EaseUS come riferimento per il nominativo. Nella parte "processing" potete lasciare "None" oppure "compress image" nel caso vogliate risparmiare spazio su disco. Come "output" scegliete "File" e selezionate dove volete salvarlo. Infine cliccate "Start" e in pochi attimi avrete il vostro backup della partizione. Per ripristinarlo basterà invertire l'input e l'output nelle operazioni descritte sopra.

Ora che abbiamo fatto il backup è giunto il momento di eliminare con tranquillità HP_TOOLS. Torniamo in EaseUS e cancelliamo la partizione. Dopo l'eliminazione avrete quei 103MB liberi. Il mio consiglio e lasciarli lì così come sono, in modo tale da poter ripristinare agilmente la partizione eliminata. Non andate quindi ad aggiungerli allo spazio che avete allocato per il nuovo OS.

Ora lo spazio allocato per il nuovo OS sarà disponibile e partizionabile a piacimento!
Installateci pure il sistema operativo che più vi aggrada. Spero che la guida vi sia stata utile. Per qualsiasi cosa scrivetemi pure nei commenti o via mail.


Nessun commento:

Posta un commento